UNDER 16: sconfitta in casa contro Morbegno

02-02-2019 15:02 -

CAMPIONATO REGIONALE UNDER16 – GIRONE SILVER 2 – 2° GIORNATA
BASKET BREMBATE SOPRA – PEZZINI MORBEGNO 45 -77

Brembate: Spatera D. 2, Bonfanti P., Sana S. 7, Arrigoni R., Biffi A. 2, Bertoldo M., Benedetti D. 16, Berrahlkheir Y. 2, Venniro M. 1, Armanni M., Messi L. 2, Gambirasio (K) N. 13; All: Bissola – Bonfanti

Morbegno: Paniga 2, Del Neno 31, Orsingher (K) 14, Hu, Chapman 2, Salvadori, Dell’Agostino 2 , Martinalli 19, Raddelli, Boschi 1, Colli 6; All: Tarabini

NOTE: falli di squadra Brembate 13, Morbegno 10, tiri da 3 punti Brembate 6, Morbegno 4

ARBITRO: Rossetti

PARZIALI: 12 – 13, 10 – 19, 13 – 26, 10 – 19
Prossimo impegno: sabato 26 gennaio, contro Calolzio in trasferta.

Seconda gara del girone di ritorno, in casa, per il BBS Under16 contro la squadra di Morbegno, costituita praticamente da tutti giocatori annata ’03.
Inizio di partita con i brembatesi che insaccano due triple di fila, rispettivamente di capitan Gambirasio e di Benedetti, per tenere a galla la squadra contro un’agguerrita avversaria. Il ritmo della partita viene mantenuto elevato dagli ospiti, che trovano quasi la totalità dei punti del quarto nelle mani di Martinalli; di pari passo invece la voglia di difendere e di farsi valere, anche fisicamente, dei giallo verdi comincia a calare.
Il discorso di metà partita incide poco nelle teste dei brembatesi, rientrano in gioco ripetendo immediatamente gli errori e le azioni con la sufficienza della prima metà di gioco. Il quarto prosegue inesorabilmente con la squadra di casa che oppone ben poche forze all’ondata travolgente dei gialli – neri, imponendo un parziale di 13 – 26.
L’ultimo quarto vede un timido colpo di reni del BBS con un paio di triple, di Sana e del solito Benedetti, ma ormai la stanchezza e il risultato sul tabellone appesantiscono i giocatori della squadra di casa.
La partita di oggi deve essere un esempio di come mollare la presa e arrendersi a ciò che sembra più grande di noi, non debbano mai albergare nella nostra squadra. L’importante rimane sempre rialzarsi quando si cade, perché solo così si può imparare a correre. DOMINATE!